LINEA MANIFESTO
È il chiacchiericcio sottostante, il rumore di fondo, i suoni fastidiosi che sentiamo. È quello che si contrappone al marasma che abbiamo dentro. La frase si ripete, cambia la stagione, lo sfondo, il mescolarsi dei colori. La frase rimbalza come video social da 15 secondi che annaffiano il cervello quando i pensieri si accavallano. Rimbalza e sorvola sopra ogni cosa. Questo è il manifesto di Senzaquadro. 
La linea Manifesto è quella più libera dal punto di vista pittorico: pennellate prive di schemi, sfumature interiori che diventano materiche.
Lavorazione: vernice all'acqua, collage, finitura a cera antica. 
Back to Top